Ufficiali


L’accesso alla categoria Ufficiali del Corpo avviene, di norma, mediante:

  1. un concorso pubblico per l’ammissione ai corsi ordinari di Accademia (ruolo Normale – comparti Ordinario e Aeronavale) per il quale è necessario avere un’età compresa tra 17 e 22 anni (ovvero 28 anni se appartenente al Corpo) nonché essere in possesso del diploma del istruzione secondaria di 2° grado o acquisirlo nello stesso anno del concorso;
  2. un concorso pubblico per Ufficiali in Ferma Prefissata ausiliari del ruolo Tecnico-Logistico-Amministrativo, aperto ai cittadini italiani con età non superiore a 32 anni e in possesso di un diploma di laurea o di una laurea specialistica afferente alla specialità per la quale concorrono;
  3. un concorso pubblico per Tenenti del ruolo Tecnico-Logistico-Amministrativo, aperto ai cittadini italiani e agli appartenenti al Corpo con un’età non superiore rispettivamente a 35 e 45 anni, in possesso di un diploma di laurea, di una laurea specialistica o laurea magistrale afferente alla specialità per la quale concorrono. Nell’ambito della procedura possono essere riservati dei posti a favore degli Ufficiali in ferma prefissata che abbiano prestato servizio per almeno diciotto mesi senza demerito nel Corpo;
  4. procedura di selezione per l’accesso al ruolo Normale – comparti Speciale e Aeronavale riservato a tutti i militari in servizio permanente del Corpo, con età compresa tra i 30 e i 45 anni, in possesso di un diploma di laurea ovvero di una laurea specialistica o titolo equipollente. Nel periodo 2017/2026, il 50% dei posti a concorso sarà riservato ai Marescialli Capo, ai Marescialli Aiutanti e ai Luogotenenti in possesso, nei primi 5 anni, del solo diploma di istruzione secondaria di 2° grado, nel restante quinquennio, della laurea triennale;

Preposta alla loro formazione è l'Accademia, con sede a Bergamo e Roma (Castelporziano). Tutte le attività didattiche sono calibrate sulle funzioni che, al termine della formazione, gli Ufficiali saranno chiamati a svolgere e si propongono di sviluppare conoscenze, capacità e abilità necessarie per disimpegnare gli incarichi che saranno loro affidati.